Zipments e tutte quelle belle idee che in Italia non vengono ascoltate


Dopo un po’ di giorni di assenza su questo blog, ritorno con un post di sfogo.
Non voglio far polemica ma ancora una volta ho avuto la prova di come questo Paese sia inadatto per fare innovazione, essere creativi e di conseguenza non sia possibile nemmeno fare business.
Di storie di fuga di cervelli ed economia bloccata ne sono pieni i giornali ma per una volta posso testimoniarlo in prima persona e confermare che è tutto vero: l’Italia è un Paese per raccomandati e figli di papà, chi ha delle buone idee deve emigrare se vuole svilupparle.
Stamane navigando ho trovato questo sito, appena nato negli Stati Uniti: www.zipments.com che si propone come una piattaforma di social courier ossia come un sistema alternativo alla posta tradizionale dove chiunque può essere il “trasportatore” e ricevere un compenso in cambio.
Bene, esattamente un anno fa io e altri 3 ragazzi (Attilio, Elisa e Cesar) abbiamo presentato il medesimo progetto alla Start Cup Piemonte chiamandolo “Sokku”.
Abbiamo fornito tutta la documentazione necessaria, il business plan, l’analisi di mercato e uno studio sulla fattibilità tecnica del progetto nonchè tutte le implicazioni legali e di sicurezza che un servizio come questo comportava (e le soluzioni).
Il comitato esaminatore del progetto (promosso dall’incubatore di imprese del Politecnico di Torino) ci disse che l’idea era buona e ne avremmo potuto parlare con i loro esperti per approfondirla.
Questo esattamente un anno fa.
Da allora nonostante le nostre mail per fissare un incontro, non ci hanno più dato risposta e altri progetti sono stati premiati alla Start Cup e hanno avuto accesso ai finanziamenti.
Ora le domande che mi pongo sono queste:
– perchè in Italia Sokku non è stato considerato valido?
– forse è stato considerato troppo innovativo per il nostro Paese?
– quante altre idee di giovani italiani vengono scartate o sottovalutate da chi deve sostenere i progetti di innovazione?
– dobbiamo necessariamente emigrare per essere ascoltati?

Annunci

One Comment on “Zipments e tutte quelle belle idee che in Italia non vengono ascoltate”

  1. Petraz ha detto:

    like la vostra idea, don’t like tutto il resto….


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...